Sanzionato il direttore de “Il Foglio”

RICORDATE IL FAMOSO ARTICOLO DEL QUOTIDIANO CHE TANTO FECE INFURIARE I DOCENTI E NON SOLO?

Grazie ai Partigiani della Scuola Pubblica e all’Avvocato Gianfranca Bevilacqua , il direttore de “Il Foglio” è stato sanzionato dal Consiglio Territoriale di Disciplina, Ordine Giornalisti Lazio, per titolo offensivo indirizzato a Studenti e Docenti meridionali, Ordine che ringraziamo per lo spirito di giustizia dimostrato.

 

“Il Consiglio regionale del Lazio dell’ordine dei giornalisti sanziona con un avvertimento scritto il direttore de “Il Foglio” per avere leso la dignità professionale dei docenti.

Il tutto parte con un esposto scritto nell’estate del 2016, e presentato all’Ordine dei Giornalisti da parte dei Partigiani della Scuola Pubblica contro Libero e Il foglio per le ingiuriose frasi con cui hanno titolato articoli contro docenti e studenti meridionali.

In particolare un esposto tra quelli suddetti contestava la gravità dell’articolo de Il Foglio pubblicato il 16 agosto 2016 dal titolo “I terroni somari ma promossi con lode”. Un articolo volto a ledere pesantemente la dignità professionale di un’intera categoria, in particolare dei docenti delle scuole secondarie di II grado operanti nel meridione d’Italia.

Adesso veniamo a conoscenza che il Consiglio territoriale di disciplina dell’Ordine dei Giornalisti del Lazio in data 19 gennaio 2017 ha sanzionato con un “avvertimento“ il direttore de “il Foglio”, Claudio Cerasa, denunciato dai Partigiani della Scuola Pubblica.

In buona sostanza il Collegio disciplinare dei giornalisti ha ritenuto il Direttore Cerasa, con l’articolo suddetto abbia violato l’art.2 del Testo Unico dei giornalisti, in cui è ricordato che tra i fondamenti deontologici del giornalista, c’è il rispetto dei diritti fondamentali delle persone e osserva le norme di legge poste a loro salvaguardia. Inoltre lo stesso Collegio ha riscontrato, nel suddetto articolo pubblicato lo scorso 16 agosto 2016, la mancanza della tutela del diritto alla non discriminazione, infatti sarebbe stato violato anche l’art.9 dell’allegato 1, in cui è scritto che, nell’esercitare il diritto-dovere di cronaca, il giornalista è tenuto a rispettare il diritto della persona alla non discriminazione per razza, religione, opinioni politiche, sesso, condizioni personali, fisiche o mentali” (da TdS).ilfoglio_ildesk-620x276

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...