Il PD boccia la mozione dei PSP contro la Buona Scuola a San Lazzaro (BO)

lettura-mozioneIeri (13/10/2016) al Consiglio Comunale di San Lazzaro (Bo) la lotta contro la L.107 (la Bona Sola) si è arricchita di un nuovo interessante capitolo, grazie al M5S (Fabio Ara) che ha presentato una mozione contro la Legge.

Alla presenza di una forte partecipazione del popolo della scuola (genitori, docenti ), in un’aula consiliare normalmente deserta, ( ad evidenziare la separatezza della politica dai cittadini), Ara, Melega (Lista Civica) e Bonafe’ (SEL) hanno cercato di mostrare la realtà drammatica in cui si trova la Scuola (a causa della L.107) e l’evidente sfasatura con la propaganda renziota.

I presenti ( alcuni dei quali mostravano con orgoglio magliette per il No al referendum costituzionale) hanno potuto riscontrare che non è stato possibile insinuare alcun principio di realtà negli yesman del PD.

Le motivazioni ( due, in sostanza) addotte dai pidioti erano risibili e i cittadini presenti non hanno potuto fare a meno di rimarcarne l’assurdità palese.
1. È una legge nazionale e dunque non riguarda il territorio locale. Dimenticano, i signori del pd, che anche le Missioni di Guerra erano nazionali, ma non per questo ( quand’erano decise da Berlusconi) il PD evitava di discuterle nei Consigli comunali.

2. Se la Scuola è così sofferente come mai non si sono raggiunte le firme per i referendum contro la 107? Dimenticano, i pidioti, che a Bo, provincia e regione sono state assicurate le stesse firme dei referendum validi ed è questo territorio ch’essi devono governare, non la nazione italiana.

Infine la mozione ha ricevuto 6 si (M5S, SEL, Lista Civica), contro i 12 voti degli tabelloneyesman. Forza Italia si è astenuta ( ma non è all’opposizione? ) e un consigliere Lista Civica non ha partecipato al voto.

Va segnalato il comportamento reiteramente censorio verso i cittadini elettori presenti, del presidente del Consiglio comunale.

Di fronte alla legittima impazienza del popolo della scuola per le evidenti bugie della propaganda pidiota, il presidente ha pensato bene di sospendere la seduta, quasi che la partecipazione popolare si

stefano-m

configurasse minacciosa nei confronti del consiglio.

I cittadini presenti ricorderanno tutto, anche l’evidente indifferenza di molti consiglieri per qualunque tema di cui si discutesse.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...