PSP e il caso dell’alunno di un liceo di Lamezia Terme

logo pspDa Partigiani della Scuola Pubblica, in merito alla vicenda della docente lametina accusata dai genitori di maltrattamenti morali al proprio figlio, auspichiamo che gli organi istituzionali interpellati dalle parti, vagliati i verbali e tutta la documentazione a loro disposizione, possano giungere al più presto ad una positiva risoluzione del caso. Infatti, è deplorevole apprendere e dover diffondere notizia di episodi che inficino il lavoro, l’impegno e la professionalità del singolo insegnante, ma proprio perché è un nostro prioritario dovere difendere la categoria da attacchi, dobbiamo farci garanti di tutte le parti coinvolte nei processi educativi e pretendere che ognuno faccia la sua parte, secondo scienza, coscienza e diligenza per una scuola che sia una palestra di democrazia e di civiltà.

Annunci