Addio, Jo, non ti dimenticheremo mai!

E’ morto Josè Formica, un amico, un collega, che amava la scuola ed i suoi studenti. Un lottatore contro le ingiustizie e le storture, sempre dalla parte dei più deboli. Figlio di un partigiano, egli stesso partigiano degli anni duemila. Stamattina, la tristissima notizia, che ha sconvolto me e tutti quei colleghi che lo stimavano e che con lui avevano condiviso lotte, riflessioni e tanta tanta sana ironia. Anticonformista nel senso vero e costruttivo del termine, contro un sistema sempre più asfissiante, Jo aveva condiviso e partecipato alla battaglia civile e democratica dei Partigiani della scuola pubblica, con fierezza e tempra lodevole. Come dimenticare la sua tristezza, lontana però dalla rassegnazione, nel constatare le brutture della cosiddetta Buona scuola! Ha lottato, per quel che ha potuto, e di questo gli siamo riconoscenti. Così come riconoscenti saranno sempre i suoi studenti , che qui voglio ricordare, nei volti affranti di tre di loro, con i quali, nell’immediatezza dell’evento, ho condiviso il senso di smarrimento e di dolore. Era, per loro, il PROFESSORE, autorevole ed amabile, che sapeva cosa e come insegnare: la Storia dell’Arte, il valore e il fascino della Bellezza, trasmessi con sensibilità e passione.

Addio, Jo, non ti dimenticheremo mai!

Per i Partigiani della Scuola Pubblica: Rosanna Giovinazzo

Annunci